Corso di formazione per Accompagnatori di Escursionismo dell'area Centro Meridione Isole

Il Corso si è svolto sabato 14 e domenica 15 giugno 2014 nella splendida cornice del Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise

Gli aspiranti Accompagnatori durante il Corso

Location incantevole per la sessione di giugno del Corso perAccompagnatori di Escursionismo di 1° Livello dell'Area CMI del CAI: Civitella Alfedena, piccolo borgo sul lago diBarrea, a 1100 m di quota, nelParco interregionale (proprio come il Corso...)di Abruzzo, Lazio e Molise, e dove nel piazzale antistante l'Hotel Valdirose non è affatto improbabile incontrare bellissimi esemplari di Cervo (con prole) che, incuriositi, ti danno il benvenuto quasi a volerti dire “Vedi, qui la natura è protetta”!

Gioia esclusiva per l'occhio sensibile di Armando Lanoce (componente la CCE) cui tremavano le mani per l'emozione e l'incredulità di poter fotografare un Cervo da poco più di un metro di distanza, immortalarlo mentre liberamente degusta, con elegante voluttà, le splendide rose della signora Dina del Valdirose, disperata ma oramai rassegnata alle incursioni di questi splendidi esemplari della fauna del Parco. E dopo poche ore rassegnata anche alla vivace incursione multiregionale degli allievi del Corso, una truppa sorridente che inizia a conoscersi ed esprimere una energia comune sicuramente destinata a future collaborazioni e a costruttivi confronti territoriali.

Intanto ad accoglierci vi sono delle facce nuove per i corsisti: il Presidente del Gruppo regionale Abruzzo Gaetano Falcone per un saluto di benvenuto, ilPresidente del'OTTO Escursionismo Abruzzo Massimo Prisciandaro, il Presidente della Commissione nazionale TAM (e Direttore della Scuola regionale di Escursionismo del CAI Abruzzo) Filippo Di Donato, il Past President della CCE Carlo Diodati, mentre è di nuovo con noi il Presidente dell'OTTO Escursionismo Molise Franco Passarella. Naturalmente ritroviamo quelli che sono diventati oramai i nostri fermi punti di riferimento (con l'eccezione di Attilio Piegari per questa sessione assente), vale a dire il Direttore del Corso Francesco Battisti, l'Ispettore del CorsoSilvano Ciavaglia, la componente CCE Fiorella Nicolini.

Nella nota e rigorosa struttura del programma, Cristina Cimagalli (AE del CAI di Roma)apre quella che sarà una lunga ed intensa giornata di lavoro con il suo intervento sulle tecniche e le metodologie di Progressione in montagna, tra slide, immagini ed efficaci dimostrazioni mimiche su passi, baricentro, uso dei bastoncini telescopici, quasi una intermittente “danza” espressiva ed esplicativa sorprendente e davvero efficace. A seguire l'interessante e fondamentale incontro con il Comandante della Stazione di Pescasseroli del Corpo Forestale dello Stato e Previsore Meteomont Sergio Azzarello il quale ha fornito agli allievi del Corso una ampia e circostanziata base di lettura delle condizioni meteo utile nella pianficazione delle attività in montagna.

Dopo la sosta pranzo Filippo Di Donato ci ha sapientemente condotti lungo un itinerario di riflessione ed approfondimento inerente i temi della tutela dell'ambiente montano, soffermandosi peraltro sulla necessità di stimolare la prevenzione, sul Bidecalogo, sui sistemi dell'Ambiente Montano e sul ruolo del CAI. Il successivo intervento diFrancesco Battisti sulla Cartografia e l'Orientamento ha di fatto aperto un pomeriggio-sera di progettazione ed esercitazione sul campo dedicata all'orientamento notturno. Pianificate prima di cena rotta e percorso sulla Carta, gli allievi, singolarmente, sono stati impegnati nel dopo cena a raggiungere in successione tutti i punti dati e contrassegnati da lanterne di orientering: una esercitazione davvero importante, sviluppatasi nella notte tra Civitella Alfedena ed i boschi che la contornano, su un tracciato che la pioggia abbondantemente caduta per tutto il pomeriggio aveva reso in alcuni tratti piuttosto fangoso.

Aria di appagamento al ritorno degli allievi, soddisfatti della suggestiva prova effettuatae tutti ovviamente ben infangati e desiderosi di una doccia corroborante! Che non poteva non preludere alla visione, da lì a poco, della partita di calcio Italia-Inghilterraseguita anche da chi, come chi scrive, ex giocatore di rugby e digiuno di calcio, ha voluto condividere una coda della giornata in fondo aggregante e rilassante. E nell'attesa...ma come si può fare a meno delle pillole di saggi consigli sull'Orientamento, a vista o con gli strumenti, generosamente dispensati da Silvano Ciavaglia che divengono poi ottimi momenti di riflessione per chiunque voglia capitalizzarli? La vittoria dell'Italia sembra aver sortito ottimi effetti sull'umore al risveglio, tanto che la partenza per la prevista escursione nella Valle Jannanghera è contraddistinta da una sorridente e serena atmosfera che ci accomuna: c'è voglia di camminare insieme! E con noi c'è Thomas Di Fiore, giovane e sapiente membro della associazione metorologica Caput Frigoris il quale per tutto l'itinerario stimolerà l'osservazione dei movimenti nuvolosi in atto con dovizia di particolari e sorprendenti pre-visioni, tanto che negli ultimi minuti dell'escursione – come da lui abbondantemente annunciato in precedenza- uno scroscio temporalesco metterà a dura prova le nostre giacche in goretex che rischiavano di ammuffire nello zaino! Al ritorno al'Hotel Valdirose ad attenderci troviamo il Past President del CAI Abruzzo Eugenio Di Marzio, fresco eletto Consigliere Centrale, venuto a Civitella Alfedena per un saluto significativo. E quando Francesco Battisti, sempre attento a leggere i segni che emergono dal Corso, chiude la Sessione di Civitella Alfedena, la sensazione di vivere una esperienza formativa sulla quale si concentrano delle precise attenzioni è motivo di ulteriore consapevolezza circa il nostro futuro di responsabilità all'interno del CAI e dell'Escursionismo.

Claudio Di Scanno

Scrivi commento

Commenti: 0
Meteo Abruzzo

Servizio nazionale di previsione neve e valanghe
CAI Abruzzo
CAI Abruzzo
Pagina facebook CRE
Facebook CRE

Parco Majella
Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise

Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga
Parco Regionale Sirente Velino