Parte in maggio il secondo corso per ASE organizzato dall'OTTO Escursionismo del CAI Abruzzo

I partecipanti del corso svilupperanno competenze tecniche fondamentali quali l'orientamento e la cartografia, la meteorologia, i nodi e le manovre di corda e gli elementi legati alla prevenzione e al primo soccorso.


Parte nella prossima metà di maggio il secondo Corso di formazione e verifica per Accompagnatori Sezionali di Escursionismo organizzato dallaCommissione regionale e dalla Scuola regionale per l'Escursionismo del CAI Abruzzo,appuntamento molto sentito da diversi soci delle Sezioni abruzzesi motivati ad intraprendere un percorso di impegno e di responsabilità nel Club Alpino Italiano.

Due fine settimana e una sessione di verifica finale per approfondire e sviluppare tecniche escursionistiche e metodologie di accompagnamento nelle attività di montagna proprie del CAI, conseguendo così la qualifica di ASE quale prima fase di un percorso formativo orientato al titolo di AE Accompagnatore di Escursionismo di 1° livello.

Un Corso che dopo alcuni anni di stasi riavvia in Abruzzo un percorso di formazione permanente il cui obiettivo è quello di ricostituire un tessuto di attivismo e collaborazione rappresentato dal patrimonio di motivazioni basilari che contraddistingue la figura dell'ASEAccompagnatori sezionali in grado di collaborare efficaciemente con gli AE titolati e nel contempo essere riferimento e stimolo nella più complessiva attività delle Sezioni. Questo è un dato sostanziale sul quale peraltro l'OTTO Abruzzo è impegnato con lungimiranza e idee, vale a dire l'indicazione culturale e la proposta formativa di una figura il cui impegno va oltre i limiti dell'accompagnamento tout-court ma si dilata verso l'intera gamma delle possibilità di iniziativa (culturale, ambientale, storica, tecnica ed organizzativa).

Una energia propulsiva per le Sezioni sempre più chiamate a maturare una prersenza dirigenziale, di relazione e confronto con i territori, al più alto livello possibile delle professionalità necessarie da mettere in campo verso un escursionismo realmente evoluto e consapevole. Base culturale comune, base tecnica comune e formazione specialistica sono i tre punti cardine del Corso, e si sviluppano lungo un itinerario di approfondimento delle competenze che spaziano dalla cultura del CAI e dell'alpinismo alla cultura delle responsabilità e della conosenza del territori; da quella della sicurezza alla cultura dell'ambiente montano. Per rivolgersi poi a quelle che sono le competenze tecniche fondamentali quali l'orientamento e la cartografia, la meteorologia, i nodi e le manovre di corda, gli elementi legati alla prevenzione e al primo soccorso e quant'altro di indispensabile appartiene al bagaglio tecnico-operativo e culturale degli Accompagnatori.

Fase importante del Corso sarà sicuramente la formazione specialistica che gli allievi ASE dovranno acquisire nel tempo di una esperienza di tutoraggio nelle Sezioni da parte degli AE di riferimento, un periodo di esperienza concreta e partecipata nella organizzazione e nella conduzione delle escursioni e di altre attività di montagna. Per poter giungere poi alla prova finale di verifica con quel bagaglio concreto non solo di valori tecnici ma anche motivazionali, tali comunque da determinarne la qualifica di ASE. Per informazioni sul Bando di prossima pubblicazione ci si può rivolgere alla Segreteria dell'OTTO Escursionismo Abruzzo,al numero telefonico 333.1107187 oppure al Presidente della Commissione Escursionismo Massimo Prisciandaro al numero telefonico 346.0878376.

Comunicato CAI Abruzzo

Scrivi commento

Commenti: 0
Meteo Abruzzo

Servizio nazionale di previsione neve e valanghe
CAI Abruzzo
CAI Abruzzo
Pagina facebook CRE
Facebook CRE

Parco Majella
Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise

Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga
Parco Regionale Sirente Velino